CAMPIONI!!!


Nella splendida cornice dello stadio municipale di Yverdon, all’interno del ben

organizzato Swiss Rugby Day, Lugano vince il titolo di Campione della LNB, che

consentirebbe l’accesso alla Lega A , non avendo però i ticinesi il team 2, la prossima

stagione i luganesi giocheranno, per l’ennesima volta, nella Lega inferiore.

Non è stato per nulla facile battere Basilea, seconda classificata nella stagione regolare a sei lunghezze dai bianconeri, lo dice il risultato finale 25 a 22 a favore di Lugano, maturato proprio allo scadere.

I bianconeri hanno sofferto troppo questo match, saranno state le quasi sei ore di Bus per arrivare a Yverdon o la tensione di giocare una finale, in aggiunta a ciò anche la perdita dopo pochi minuti di Kleiner, che passa il match in ospedale per un profondo taglio sopra il labbro, ma troppi sono stati gli errori commessi , tanto da far rientrare in partita Basilea sotto, a venti minuti dal termine, di sedici punti.

E’ Basilea ad aprire lo score, con un piazzato, dopo pochi secondi da inizio match, poi

Lugano risponde subito con Iandiorio e la bella meta di Fiala. L’apertura bianconera,

stranamente impreciso al piede, lascia sul terreno almeno dieci punti da facile

posizione, che avrebbero di fatto chiuso il match, una giornata no, raddrizzata proprio all’ultimo, con il calcio della vittoria, da quasi metà campo, in mezzo una rimonta di Basilea che pareggia i conti, con un intercetto e una meta frutto di una totale amnesia della difesa bianconera, meta viziata dal tocco della linea laterale prima di schiacciare del giocatore di Basilea, non rilevato, dalla mediocre terna arbitrale.

E’ stata una vera finale, non bella dal punto di vista estetico, come detto, mai chiusa da Lugano, che ha avuto molte opportunità di farlo, intensa e alla fine, vinta dalla squadra che ha imparato negli anni a farlo, ad essere critica e non accontentarsi mai, del resto, diceva un certo Pelè “chi pensa che la vittoria non conti non vincerà mai nulla”.

Lugano ha vinto, ha alzato la coppa di Campione di LNB 2021/2022 e ora, dopo un

breve riposo, si prepara per la finale del Rugby Seven, che sarà di scena proprio a

Lugano il 2/3 luglio sui campi di Muzzano, ancora in campo, con l’obiettivo di alzare

l’ennesimo trofeo.


Formazione

15 Jimenez , 14 Leonardi, 13 Serventi, 12 Fiala, 11 Kleiner (Gaggioni), 10 Iandiorio, 9

Azzolini, 8 Peri, 7 Cannilla, 6 Mazzi(Cocca), 5 Pellegrini, 4 Gianini, 3 Santarelli, 2

Pellegrino, 1 Di Rosa (Zuger)

N.E: sabatino, minisini, abaleo, scarfò

Marcatori:

calci piazzati: 5 Iandiorio

mete ; 1 Fiala, 1 Jimenez

trasformazioni:

cartellini: giallo Santarelli