Un weekend con Amatori Genova

September 30, 2018

 

 

LUGANO-MUZZANO, 29 e 30 settembre - Fine settimana speciale per il settore giovanile del Rugby Lugano. Per due giorni sono stati ospitati i ragazzi della U14 dell’Amatori Genova. Un’occasione importante per favorire quello scambio di esperienze e contaminazione di stili rugbistici per migliorare costantemente il proprio gioco.

 

Nella giornata di sabato, dopo aver fatto visitare Lugano ai giovani genovesi, allenamento tutti insieme con una grigliata serale molto apprezzata, durante la quale sono anche arrivati i ragazzi di Würenlos. Davvero una bella serata, dal forte spirito comunitario con i giocatori di oltre Gottardo ben accolti e integrati rapidamente nei giochi e nelle discussioni di serata.

 

Il giorno dopo, con l’arrivo dei ragazzi di Zugo e degli Unni Valcuvia, triangolare tra Amatori Genova, Rugby Lugano con Unni Valcuvia e Würenlos, RC Zugo. La prima partita tra i nostri ragazzi e quelli di Genova è stata molto interessante. Dopo un primo tempo dominato da Lugano, con Amatori Genova che trovano una meta contro l’andamento del gioco, nel secondo i ragazzi di Genova alzano il livello, mettendo a segno altre 3 segnature per un 28 a 0 finale. La seconda partita è stata davvero di livello. Una lotta a tutto campo molto pregevole tra Amatori Genova e RC Zug terminata con un salomonico 5-5. Infine una partita che ormai è sempre più un classico: Rugby Lugano - RC Zug che ha visto i nostri ragazzi protagonisti di un buon avvio, una parte centrale poco positiva e un finale tutto cuore e grinta per chiudere sul 38-12 in favore degli ospiti.

 

Al di là dei risultati, cominciano a vedersi dei miglioramenti nel gioco dei nostri ragazzi. Hanno tenuto testa a Genova per un tempo interno e contro Zugo, dopo avere subito 10 mete nello scorso fine settimana, lo scarto si è ridotto a 6 mete, segnandone due. Ci sono ancora tante cose da migliorare (una maggiore efficacia in fase di placcaggio e un ruck più solido), ma la strada è quella giusta. Man of the match Alec di Würenlos, non solo per l’ottima prestazione, ma soprattutto perché ha saputo credere fino alla fine della partita di poter segnare una meta a Zugo (poi divenute 2).

 

Ma la competizione contava poco. Si è vinto fuori dal campo con un’organizzazione impeccabile grazie al sostegno di Muzzano (che ha contribuito ad alloggiare Genova alla PCI e dato una mano con la grigliata), al gruppo genitori del club che ha preparato cena, colazione e terzo tempo e infine un grazie a Seba, Marco, Alberto, Leo e Juan per l’aiuto dato sul campo (preparazione e arbitraggio). Da ultimo un grazie anche ai ragazzi U16 che sono venuti a sostenere i compagni di allenamento dopo che la loro partita del pomeriggio è stata annullata in mattinata. 

Please reload