Qualche errore banale ma buona prestazione della U14

May 20, 2018

 

 

MUZZANO, 20 maggio 2018 - La mattinata piovosa appesantisce il campo, si prospetta dunque una domenica da fango e gloria. Ospiti sul campo di casa RC Zugo con Würenlos e RC Zurigo. Per il Rugby Lugano U14, unito a Valcuvia e Rosafanti, 22 giocatori sul tabellino, con alcuni debuttanti (Tito, Seva e Stefano).

 

La prima partita, completamente sotto l’acqua, è contro RC Zugo. Come sempre è una vera battaglia, con due filosofie di gioco completamente differenti. Il primo tempo però si fatica oltre modo. Forse la scarsa abitudine a giocare in certe condizioni, forse la mancanza di un ball carrier vero in mischia (assenti oggi sia Masato che Calori) obbligano sin da subito a giocare in trincea. Zugo inoltre ha trovato delle novità tattiche per contrastare la forza fisica dei nostri ragazzi: un forte lavoro sul punto di incontro rende così la vita difficile al Lugano e qualche errore di troppo concedono 2 mete nel primo tempo. Il secondo tempo inizia però con piglio diverso: una meta ad inizio del tempo rimette in gioco i nostri ragazzi e la partita si accende. Zugo risponde presente segnando un ulteriore marcatura alla quale rispondono nuovamente i nostri avvicinandosi nel risultato sul 12-15. La rimonta sembra nell’aria ma un errore di gioco sui propri 5 metri a pochi minuti della fine consente a Zugo di chiudere la partita sul 12-22. Peccato!

 

La seconda partita è però quella del riscatto. Zurigo viene pesantemente rinforzata dai ragazzi di Zugo e i nostri ragazzi stavolta vogliono la rinvincita. I ragazzi scendono più convinti e si portano rapidamente sul 14-5, grazie soprattutto ad un ottimo lavoro in ruck che produce una marea di turnover e un solido possesso palla. I ragazzi, nonostante qualche esperimento di formazione, sono in costante controllo del match e all’inizio del secondo tempo trovavano la terza meta che chiude ogni discorso sul 21-5.

 

Nonostante la prima sconfitta, dovuta più che altro ad una entrata in materia non perfetta, il bilancio della giornata è buono. Gli avversari devono giocare il loro miglior rugby per avere ragione dei nostri ragazzi e le mete subite sono frutto di errori di inesperienza o qualche fisiologica distrazione. Ovviamente ci si aspetta che vi siano ancora dei miglioramenti, proprio per ridurre ulteriormente le distrazioni e gli errori. Ma la strada è quella giusta e le prospettive per i prossimi incontri sono le migliori. Due note di chiusura: si segnalano i buoni debutti di Tito, Seva e Stefano; mentre Davide, Sasha, Michele, Marko, Niccolò e Matthieu hanno conquistato la convocazione nella selezione regionale della Nord Svizzera e potranno giocare le finali del campionato nazionale U14.

Please reload